Vaccino Johnson & Johnson, quando arriva e caratteristiche

Vaccino Johnson & Johnson, quando arriva e caratteristiche

Il vaccino Johnson & Johnson è il quarto ad ottenere l’autorizzazione dell’EMA – l’agenzia europea del farmaco – e dovrebbe iniziare ad essere somministrato a partire dal 19 aprile.

Come funziona

Il vaccino ha caratteristiche simile a quello targato Astrazeneca, visto che è costituito da un adenovirus modificato per contenere il gene del Covid 19 (l’adenovirus contenuto nel vaccino non può riprodursi).  Le prime 184.000 dosi arriveranno in Italia la prossima settimana. A differenza degli altri vaccini non necessita di un richiamo, può essere conservato in frigo senza congelamento, e quindi ha le caratteristiche per essere somministrato anche in farmacia.

Efficacia

L’AIFA ha confermato le valutazioni fatte dall’Agenzia europea del farmaco: l’efficacia arriva fino al 77% dopo 14 giorni dalla somministrazione e all′85% dopo 28 giorni. Questo vaccino ha dimostrato buone risposte anche contro le varianti brasiliane e sudafricane.

Rischi di trombosi?

Gli effetti collaterali nello studio sono – come per gli altri vaccini – generalmente lievi o moderati. Si risolvono comunemente entro un paio di giorni. I più consueti sono rappresentati da dolore al sito di iniezione, mal di testa, stanchezza, dolori muscolari e nausea.

Secondo l’EMA “La sicurezza e l’efficacia del vaccino continueranno a essere monitorati, attraverso il sistema di farmacovigilanza dell’Ue e ulteriori studi da parte dell’azienda e delle autorità europee”. Finora sono stati osservati quattro casi di trombosi negli Stati Uniti – e secondo le autorità americane non si sarebbero legami tra vaccino e trombosi.

Bugiardino EMA

Roberto Bosio

Roberto Bosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *