TFA Sostegno, Granato: preselettiva non svolta non darà punteggio

TFA Sostegno, Granato: preselettiva non svolta non darà punteggio
Precisazione della senatrice sui precari con tre anni di servizio che potranno bypassare la preselettiva…

Nuova puntata della telenovela che riguarda i precari con tre anni di servizio di sostegno, che secondo il decreto scuola potranno passare direttamente alla prova scritta della selezione per il Tfa di sostegno.

La precisazione della Granato

Secondo la senatrice pentastellata Granato: “Nell’emendamento con cui ammettiamo senza preselettiva i docenti con tre anni di servizio su sostegno (in quanto esclusi dal concorso riservato) al V TFA non creiamo alcun discrimine in base al merito tra i docenti in quanto, differentemente dagli altri cicli, da accordi presi con il ministro Manfredi, la preselettiva verrà esclusa dal punteggio complessivo delle prove, pertanto per i docenti senza servizio fungerà solo da filtro e quelli con servizio non verranno ammessi automaticamente”.

Vedremo gli sviluppi. Il rischio è che si vada in ordine sparso, e quindi ogni università faccia da sé. Con disparità di trattamento tra ateneo ed ateneo. Che potrebbero riguardare anche i precari con tre anni di servizio. Faccio solo un esempio: in alcuni bandi, la graduatoria viene ottenuta sommando rispettivamente il punteggio conseguito nel test, il punteggio delle prove scritte o pratiche e quello della prova orale. Se così fosse ancora ad ottobre, i precari con tre anni di sostegno senza voto nel test, si troverebbero per forza nelle posizioni di rincalzo della graduatoria.

Vittorio Borgatta

Vittorio Borgatta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *