Sicurezza a scuola, 45 crolli nell’ultimo anno

Sicurezza a scuola, 45 crolli nell’ultimo anno

Secondo i dati del XX rapporto “Osservatorio civico sulla sicurezza a scuola” curato da Cittadinanzattiva – potete scaricarlo qui -,  gli episodi di crolli, distacchi di intonaco ma anche di finestre, muri di recinzione, nel periodo tra settembre 2021 e luglio 2022, sono stati 45. Sedici di questi eventi si sono verificati nelle regioni del Sud e nelle Isole, 19 al Nord e 10 al Centro. 

Edifici vecchi

I crolli sono stati tutto sommato pochi se si considera che il patrimonio edilizio scolastico è vecchio e malconcio. Basta rilevare che più del 40% delle scuole è stato costruito prima del 1976, che oltre il 40% degli edifici non dispone delle certificazioni di collaudo statico, mentre per quanto riguarda il documento di valutazione rischi, ne è in possesso solo il 77% degli istituti.

Problemi sismici non considerati

Ci sono 4,3 milioni di bambini e ragazzi che nelle zone risiedono nella zona  ad elevato rischio sismico (o in quella a rischio medio-elevato). Un rischio che non viene tenuto in considerazione, visto che solo il 7% degli edifici scolastici sono stati progettati secondo la normativa antisismica – esattamente sono 2.740.

Roberto Bosio

Roberto Bosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *