Scuola: la protesta continua

Scuola: la protesta continua

Comunicato STAMPA

Nuova manifestazione degli insegnanti precari il 15 giugno, dopo i presidi organizzati il 9 giugno da
Flc CGIL, CISL Scuola, Uil Scuola Rua, SNALS, ANIEF in Piazza Montecitorio e nelle principali piazze
italiane, nella settimana decisiva del voto degli emendamenti in V Commissione Bilancio della
Camera dei Deputati al Decreto Sostegni Bis.
Gli stessi sindacati con una nota unitaria annunciano di condividere gli obiettivi della manifestazione
dei precari e ribadiscono la necessità di approvare gli emendamenti suggeriti per cominciare a
lottare contro la supplentite.
“Per il prossimo 15 giugno è stata lanciata una iniziativa di mobilitazione della scuola da parte di
diverse associazioni e coordinamenti di lavoratori precari. Constatiamo che le necessità della scuola
ad oggi non trovano risposta nell’ultimo decreto legge approvato dal Governo a dispetto proprio di
quel Patto per la Scuola sottoscritto con le parti sociali”, affermano i leader dei cinque sindacati.
“Serve un serio intervento politico della maggioranza – proseguono – per permettere l’assunzione di
tutti gli insegnanti inseriti nella prima fascia delle graduatorie per le supplenze già abilitati e
specializzati e quelli presenti nella seconda fascia attraverso anche un percorso abilitante o di
specializzazione per i posti di sostegno”.
È facile prevedere che in assenza di interventi adeguati la maggior parte delle 112 mila cattedre
libere in organico di diritto rimarranno scoperte, con il conseguente disagio per le scuole e il
perdurare della condizione di precarietà per tanti lavoratori.
“L’appello lanciato dalle associazioni e dai movimenti è condivisibile – concludono – in quanto punta
a unire tutti i lavoratori precari, a prescindere dalle diverse condizioni che le loro vite lavorative
attraversano. Come sindacati continueremo nei prossimi giorni a sostenere questa importante
battaglia contro la precarietà e per migliorare la nostra scuola”.
Roma, 14 giugno 2021


FLC CGIL
CISL SCUOLA
UIL SCUOLA RUA
SNALS CONFSAL
ANIEF

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *