Quali saranno le modalità di immissioni in ruolo dei docenti per l’A.S. 2021/22?

Quali saranno le modalità di immissioni in ruolo dei docenti per l’A.S. 2021/22?

Il Decreto Sostegni Bis per l’anno scolastico 2021/22 rivede le modalità di assunzione in ruolo dei docenti secondo le seguenti modalità:

  • L’assunzione dei nuovi docenti sarà effettuata prioritariamente attingendo per il 50% dalle GAE e per il 50% dalle graduatorie di merito dei concorsi;
  • Per le classi di concorso in cui le GAE sono esaurite tutti i posti in ruolo saranno occupati dal personale presente nelle graduatorie dei concorsi ordinari e dalla procedure straordinarie;
  • Per l’anno scolastico 2021/2022 viene incrementata dall’80 al 100% la quota prevista per l’assunzione del personale presente nella graduatoria dei concorsi straordinari del 2018, naturalmente dei posti residuati dall’assunzione del personale presente nelle GAE e nelle graduatorie di merito ancora valide dei concorsi precedentemente banditi;
  • Per la scuola dell’infanzia e primaria per l’anno scolastico 2021/2022 viene incrementata dal 50 al 100% la quota prevista per l’assunzione del personale presente nella graduatoria dei concorsi straordinari del 2018, sempre al netto dei posti residuati dall’assunzione del personale presente nelle GAE e nelle graduatorie di merito ancora valide dei concorsi precedentemente banditi;
  • Tutti i partecipanti alla procedura straordinarie per la scuola secondaria indetta nel 2020, saranno inseriti nella graduatoria dei vincitori, alla condizione che abbiano ottenuto il punteggio minimo di 56 punti.
  • Tutti i posti residuati saranno destinati alla procedura di assunzione da GPS, con contratto a tempo determinato e successivo anno di formazione e prova e accertamento disciplinare, superato i quali il contratto sarà convertito a tempo indeterminato.

Novità importanti, quindi, che a dire del Governo permetteranno di occupare tutti i posti in organico di diritto nell’A.S. 2021/22 dando un limite al precariato storico della scuola.

Armando Bayo

Armando Bayo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *