Possibile riforma del reclutamento: come abilitarsi? Le ipotesi in campo

Possibile riforma del reclutamento: come abilitarsi? Le ipotesi in campo

Il Ministero dell’Istruzione , presieduto da Patrizio Bianchi , starebbe pensando a una riforma radicale del reclutamento.

Laurea e 60 CFU per abilitarsi

Lo schema dovrebbe ricalcare quello delle lauree abilitanti nelle professioni sanitarie. Per ottenerle , sarà necessario frequentare l’equivalente di 60 CFU all’interno del proprio percorso di studi (settore pedagogico) . Di questi però , 24 dovrebbero essere ottenuti tramite tirocinio nelle scuole. Con questo titolo sarebbe possibile accedere ad un concorso semplificato che dovrebbe prevedere solo una prova scritta con risposte chiuse. Superato lo scritto si accederebbe all’anno di formazione e prova.

Abilitazione per docenti precari

Per i precari con servizio alle spalle, sarebbero scontati i CFU relativi al tirocinio. In questo caso i crediti necessari sarebbero 36. Sarebbe uno strumento in più oltre al concorso straordinario abilitante, che secondo alcune voci , dovrebbe avvenire nei primi mesi del prossimo anno.

Ricordiamo che si tratta di alcune anticipazioni. Nel decreto finale non sono escluse modifiche. Si rimane in attesa della pubblicazione di una bozza in grado di illustrare nello specifico le nuove misure introdotte.

Francesco Pititto

Francesco Pititto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.