Maturità 2020, studente minaccia i prof con pistola

Maturità 2020, studente minaccia i prof con pistola
A Casalpusterlengo un maturando si presenta all’orale della Maturità con una vecchia pistola del nonno

Momenti di panico all’Itis Cesaris di Casalpusterlengo intorno a mezzogiorno. Uno dei maturandi si sarebbe presentato all’orale con una vecchia pistola del nonno – a quanto sembra scarica, e trovata dal ragazzo in cantina.

La ricostruzione dei fatti

Cosa è accaduto? Il maturando si è seduto al suo banco, con la commissione seduta di fronte a lui in semicerchio. Nessuno si è accorto che aveva in tasca un’arma. La presidente della commissione ha fatto le prime domande a cui il ragazzo non ha risposto, e la situazione è precipitata.

Le minacce

Il ragazzo ha estratto la pistola e ha detto ai componenti della commissione “Voi oggi proprio dovete farmi passare l’esame di maturità” – mentre puntava l’arma verso i commissari. A quanto sembra il maturando avrebbe poi depositato la pistola sul banco davanti a sé. Attimi di panico a cui ha posto fine una dei docenti della commissione: si è alzata dalla sua postazione e ha preso l’arma.

Portato all’ospedale

Come potete immaginare, dopo quanto è avvenuto, è stato allertato il 112, e sono arrivati sul posto sia i carabinieri che la polizia. Il diciottenne è stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale di Codogno per accertare il suo stato di salute. 

Vittorio Borgatta

Vittorio Borgatta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *