Legge di bilancio, la formazione obbligatoria dei docenti

Legge di bilancio, la formazione obbligatoria dei docenti
Vediamo, misura per misura, quello che ha deciso la legge di bilancio sulla scuola

Ieri vi abbiamo riassunto in questo post i principali provvedimenti sulla scuola contenuti nella legge di bilancio. A partire da oggi riprendiamo la questione andando più nel dettaglio.

Fondo per la formazione obbligatoria dei docenti

La legge di bilancio incrementa di 10 milioni il fondo destinato alla formazione obbligatoria dei docenti per “la realizzazione di interventi di formazione obbligatoria del personale docente impegnato nelle classi con alunni con disabilità” per “garantire il principio di contitolarità
nella presa in carico dell’alunno stesso”.

.

Come verrà attuata questa misura?

Si attende il decreto del Ministro dell’istruzione, che dovrebbe vedere la luce “entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge”, per vedere quali saranno “le modalità attuative”, “le condizioni per riservare la formazione al solo personale non in possesso del titolo di specializzazione sul sostegno”, le “unità formative”, “comunque non inferiori a 25 ore di impegno complessivo”, ed infine “i criteri e le modalità di monitoraggio delle attività formative”.

Cosa dire?

Per valutare compiutamente questa misura bisognerebbe vedere quale forma prenderà il decreto che dovrebbe tradurre in pratica quanto scritto. Sembra eccessivo il commento di chi vede in questa norma la possibile limitazione-eliminazione del docente di sostegno.

Certamente si può affermare che rappresenti una misura con cui si cerca di introdurre nuovi obblighi per i docenti attraverso la via del decreto – si dovrebbe invece lasciare questi temi alla discussione contrattuale. Una volontà autoritaria che non si può fare a meno di condannare.

Vittorio Borgatta

Vittorio Borgatta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *