Immissioni in ruolo da GPS, previste poco più di 18.000 assunzioni

Immissioni in ruolo da GPS, previste poco più di 18.000 assunzioni

In questi giorni non si fa che parlare delle misure previste nella scuola all’interno del decreto sostegni bis. Si spera che le forze politiche riescano a modificare il testo – molto contestato da sindacati, precari e alcune forze politiche.

I numeri previsti per le immissioni in ruolo dalla prima fascia della GPS

Secondo la relazione tecnica che accompagna il decreto, pochi insegnanti saranno interessati dalle immissioni che riguarderanno i docenti con tre anni di precariato e l’iscrizione alla prima fascia delle GPS: “il numero dei posti vacanti e disponibili autorizzabili è di gran lunga superiore ai soggetti presenti nelle prime fasce delle GPS che risultano pari a circa 18.500 docenti. Pertanto, la disposizione non incide sulla programmazione dei successivi concorsi ordinari”.

Quanti saranno i posti vacanti e disponibili?

Secondo la relazione tecnica si prevede “che dei circa 112.000 posti vacanti e disponibili, al massimo 53.000 potranno essere coperti con le attuali graduatorie concorsuali“.

Probabilmente i numeri saranno ancora inferiori, tra i posti dello straordinario che resteranno scoperti perché non ci sono vincitori, ai soggetti in prima fascia che non saranno oggetto delle immissioni in ruolo, sarebbe un successo arrivare alle 50.000 immissioni in ruolo.

Ci aspetta un altro inizio di anno molto difficile con un nuovo boom di supplenze…

Roberto Bosio

Roberto Bosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *