Il duo Bruschi-Azzolina e il commento di Corrado Zunino

Il duo Bruschi-Azzolina e il commento di Corrado Zunino
Un commento del giornalista della repubblica Corrado Zunino smonta il duo Bruschi-Azzolina

La dirigente scolastica – e consigliera dell’ex-ministro della Pubblica Istruzione Marco Bussetti – ha pubblicato un commento in cui si dissocia dalle dichiarazioni del capo dell’ANP Antonello Giannelli.

Il momento della Responsabilità

Secondo l’ex-professoressa di Lettere “Questo NON è il momento delle polemiche, del tutti contro tutti, del chi grida più forte. Questo è il momento della RESPONSABILITÀ”.

E ancora “Qui si tratta di fare ciascuno il SUO pezzo. E se qualcuno – chiunque – non l’ha fatto per qualsiasi motivo, si tratta di trovare il modo per non far pagare questi errori ai nostri ragazzi”.

Il dottor Max Bruschi

Il commento della preside sarebbe stato quasi inosservato se non fosse stato per il commento del giornalista di Repubblica – esperto di scuola – Corrado Zunino: “Il dottor Marco Max Bruschi, tutor dell’aspirante preside Lucia Azzolina, è il primo che non fa il suo dovere, lo piega, come già con Gelmini, a una logica reazionaria ‘tu sì tu no’ che non è nello spirito né nella storia della scuola italiana”.

Una ministra tragicamente inadeguata

Questa è solo la prima di una serie di affermazioni in cui spara a zero sulla strana coppia: “ha istigato una ministra senza una visione a trattare i sindacati ‘in modo thatcheriano’ (parole sue), ‘tu sei troppo morbida’. Ha scritto, e quindi riscritto, quasi tutte le ordinanze importanti, ché non stavano in piedi”.

“Ha fatto crescere in una ministra tragicamente inadeguata la cultura del sospetto verso tutti quelli che – interni ed esterni – non abbracciavano un’amministrazione ispirata al suo punto di vista (un punto di vista che, nei fatti, si è dimostrato in continuo ritardo, impreparato)”.

La scuola ce la farà

“In una nota pubblica scritta in un momento drammatico per tutti”, Max Bruschi “è riuscito a buttare veleno su chi fa informazione con le fonti e la schiena dritta. Non si era mai visto un abuso così scalcinato e prepotente”.

“La scuola ce la farà, lo credo. Riuscirà anche a recuperare, nel tempo, con fatica, gli strappi, i ritardi, le vere e proprie scemenze imposte dall’alto”.

Vittorio Borgatta

Vittorio Borgatta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *