Graduatoria interna d’istituto e Mobilità, come valutare i concorsi ordinari

Graduatoria interna d’istituto e Mobilità, come valutare i concorsi ordinari

Il superamento di una procedura ordinaria vale anche come punteggio aggiuntivo, sia per le domande di mobilità che per la graduatoria interna d’istituto. Cerchiamo di approfondire la questione in questo post.

Quali concorsi vanno bene?

Per poter ottenere il punteggio – 12 punti – non vanno considerati i concorsi straordinari o riservati, così come quelli conferiscono unicamente l’abilitazione. Vanno bene solo i concorsi ordinari per esami titoli. E non basta. Deve valere per l’accesso al ruolo di appartanenza o per un ruolo di livello pari o superiore.

Ciò significa che se ho superato un concorso ordinario per la scuola primaria, ad esempio, questa procedura non potrà essere utilizzata per la graduatoria interna o la mobilità relativa alla scuola secondaria di primo o secondo grado.

Quanti concorsi ordinari si possono valutare?

La normativa sul punto è chiara: si può valutare solo un pubblico concorso per la graduatoria interna o la domanda di mobilità. Anche se ho superato più procedure.

Roberto Bosio

Roberto Bosio