Decreto Natale: FAQ

Decreto Natale: FAQ
Ecco le regole che dovremmo seguire durante le Feste
A Natale si può mangiare solo con i familiari conviventi?

Secondo le regole stabilite dall’ultimo DPCM si possono invitare al massimo due persone – compresi i loro figli (se sotto i 14 anni o disabili). Allo stesso modo ci si può muovere verso la casa di un altro nucleo familiare.

Devo portare con me l’autocertificazione quando mi muovo?

Sì, l’autocertificazione va sempre portata con sé (nel caso non la si avesse, le autorità devono fornire il modulo al momento del controllo), anche quando mi muovo a piedi nei giorni delle feste. Vale in particolare se mi muovo durante il coprifuoco dalle 22 alle cinque. 

Nel modulo bisogna indicare il nome delle persone da cui si sta andando?

No, non è necessario. Basta indicare l’indirizzo di partenza e arrivo.

Si può fare il pranzo di Natale con un nucleo familiare e la cena con un altro?

Non si può. La deroga per gli spostamenti consente di muoversi verso una sola abitazione una sola volta al giorno.

Ci si può muovere per andare a visitare un parente fuori regione?

Dal 22 dicembre al 6 gennaio non è possibile, a meno che sia compreso in uno spostamento verso la propria residenza. Allo stesso modo non è possibile spostarsi verso secondo case fuori dalla propria regione di residenza.

Nelle festività si può andare a messa?

La partecipazione alle funzioni religiose è permessa. La Cei ha anticipato le funzioni del 24 dicembre per consentire il rientro a casa entro le 22.

Gli alberghi sono aperti?

Gli hotel e le altre strutture ricettive sono aperte. Ci si può spostare, per raggiungerle, solo fino al 23 dicembre, tra il 28 ed il 30 dicembre, oppure il 4 gennaio. E all’interno della regione di residenza. Si può sempre tornare a casa (anche nei giorni di zona rossa).


Bar e ristoranti sono aperti?

Tra il 24 dicembre ed il 6 gennaio potranno essere aperti solo per la consumazione di cibi e bevande per il consumo a domicilio o l’asporto fino alle 22.


Cosa avviene per quanto riguarda l’apertura degli esercizi commerciali?

Supermercati e alimentari saranno sempre aperti (eccetto il giorno di Natale e il primo dell’anno). Negozi invece sempre chiusi tra il 24 dicembre ed il 6 gennaio. C’è comunque una lista di 35 attività commerciali comunque aperte, come parrucchieri, barbieri, farmacie, parafarmacie, librerie, edicole, fiorai, negozi di giocattoli e abbigliamento sportivo, tabacchi e ferramenta, lavanderie e negozi per animali. Chiusi centri commerciali e mercati tranne che per la vendita di alimentari.


Si può andare all’estero durante le feste?

Sì, è possibile, ma al rientro in Italia dovrà fare 14 giorni in quarantena.

Vittorio Borgatta

Vittorio Borgatta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *