Concorso straordinario, verso una procedura urgente

Concorso straordinario, verso una procedura urgente

Il ministero ed i sindacati hanno raggiunto un accordo su un Patto per l’Istruzione. 

Concorso straordinario semplificato

Il Patto prevede “nuove forme di reclutamento finalizzate da assicurare la presenza di ogni figura professionale al primo settembre di ogni anno”. E ancora “Tale impegno si deve realizzare entro l’avvio del prossimo anno scolastico, anche attraverso una procedura urgente e transitoria di reclutamento a tempo indeterminato“.

Come sarà il concorso?

Per ora si tratta solo di ipotesi vaghe. Con ogni probabilità riguarderà docenti con almeno 36 mesi di servizio, e ci sarà una procedura per titoli che identificherà 80.000 insegnanti che entreranno in cattedra e dovranno poi sostenere una prova a giugno del 2022 che porterà all’immissione in ruolo di una parte di questi docenti – altrimenti la procedura avrebbe il carattere della sanatoria e non avrebbe una maggioranza pronta a sostenerla.

L’unica cosa certa è che bisognerà fare in fretta, visto che l’inizio del prossimo anno scolastico è dietro l’angolo.

Roberto Bosio

Roberto Bosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *