Concorso straordinario ruolo, l’incontro al ministero si risolve in un nulla di fatto

Concorso straordinario ruolo, l’incontro al ministero si risolve in un nulla di fatto

Nel pomeriggio di giovedì 19 aprile si è tenuto un incontro tra il Ministero dell’Istruzione e le organizzazioni sindacali rappresentative per il primo incontro relativo al tavolo sul reclutamento. L’incontro è stata solo l’occasione di ascoltare le posizione delle varie organizzazioni sindacali sul tema del reclutamento.

Nessuna proposta

Il ministero non ha portato nessuna proposta. Un immobilismo che probabilmente è figlio dello scontro politico in maggioranza tra – soprattutto – Lega e Movimento Cinque Stelle in materia di concorsi. Il problema è che una proposta ministeriale di una procedura concorsuale per soli titoli (con prova finale al termine dell’anno di prova) rischia, visti i tempi per i necessari passaggi parlamentari, di essere già in ritardo per le prossime immissioni in ruolo, rendendo sempre più probabile un nuovo record di supplenti per il prossimo anno scolastico.

Roberto Bosio

Roberto Bosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *