Concorso ordinario, per materie scientifiche prova a crocette

Concorso ordinario, per materie scientifiche prova a crocette

L’articolo 59, comma 14, del decreto Sostegni Bis prevede una procedura velocizzata per le materie STEM ovvero per matematica, fisica e le tecnologie informatiche.

Prova scritta

Il concorso, nelle intenzione del governo, dovrebbe concludersi entro la fine di agosto e dovrebbe consistere in una sola prova scritta, composta da più quesiti, a risposta multipla, “volta all’accertamento delle conoscenze e competenze del candidato sulle discipline della classe di concorso o tipologia di posto per la quale partecipa, nonché sull’informatica e sulla lingua inglese”.

La prova verrà fatta al computer e consisterà in 50 quesiti, 40 dei quali riguarderanno la classe di concorso – i programmi sono quelli previsti dall’allegato A del DM 201 del 2020 -, 5 riguarderanno l’informatica e 5 la lingua inglese. Ciò significa che per la classe di concorso A027 (Matematica e Fisica) ci saranno venti quesiti di matematica e venti di fisica.

I quesiti dovrebbero consistere in domande chiuse con quattro risposte – una delle quali è giusta. L’ordine dei quesiti dovrebbe essere somministrato in modalità casuale per ciascun candidato. I candidati avranno a disposizione vento minuti (ci sono poi gli eventuali tempi aggiuntivi previsti dalle disposizioni di cui alla legge 104/92).

Prova orale

L’orale dovrebbe vertere sugli stessi temi dello scritto. Per entrambe le prove il punteggio massimo sarà pari a cento punti e le prove saranno superate con votazione pari a superiore a 70. Non ci sarà valutazione titoli, per cui la graduatoria sarà costruita solo sulla base dei risultati delle due prove.

Vittorio Borgatta

Vittorio Borgatta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *