Concorso straordinario, risposta alle domande frequenti

Concorso straordinario, risposta alle domande frequenti

Qualche giorno fa il ministero ha manifestato l’intenzione di bandire un concorso riservato ai precari con tre anni di servizio nella scuola. Cerchiamo di fare chiarezza – per quanto sappiamo finora – su questa procedura.

Non ho i 24 CFU, posso partecipare comunque al concorso se ho i tre anni di servizio nella scuola pubblica?

Per quello che sappiamo ora – molto poco, visto che non c’è ancora una bozza di bando o decreto che riguardi questo concorso -, ci vogliono i 24 CFU per poter accedere alla procedura. Probabilmente potranno accedere alla procedura i docenti senza 24 CFU che abbiano conseguito un’abilitazione, anche in materia diversa da quella per cui si intende concorrere.

Posso conseguire i 24 CFU prima dell’uscita del bando?

Purtroppo bisognava conseguire i 24 CFU entro la fine di ottobre. Eventuali certificati di 24 CFU successivi a tale data non hanno alcun valore legale.

Cosa vuole dire avere tre anni di servizio nella scuola pubblica?

Vuole dire che in tre anni scolastici diversi ho svolto almeno 180 giorni di servizio oppure ho prestato servizio ininterrottamente dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale.

I sabati e le domeniche vanno conteggiati?

Se erano contenuti nel contratto che la scuola mi ha fatto, assolutamente sì.

Ho tre anni di servizio nel sostegno, posso partecipare al concorso per il posto comune?

Se le regole fossero le stesse dei precedenti concorsi riservati, non sarebbe possibile, perché ci vorrebbe almeno un anno di servizio specifico nella classe di concorso per cui si presenta domanda di partecipazione al concorso. Vedremo se questa volta le cose cambieranno.

Ho due anni di servizio nella scuola pubblica ed uno nella scuola paritaria, posso partecipare al concorso riservato?

Purtroppo no.

Per partecipare al concorso dovrò pagare una tassa?

Certo e probabilmente sarà superiore ai cento euro.

Roberto Bosio

Roberto Bosio