Trattamento Integrativo (Ex Bonus Renzi) – conviene rinunciare – vediamo perchè e come fare

Trattamento Integrativo (Ex Bonus Renzi) – conviene rinunciare – vediamo perchè e come fare

Come avevamo scritto in un precedente articolo, dall’anno 2022 il trattamento integrativo sarà rimodulato, nello specifico:

  • continuerà ad essere erogato direttamente dal sostituto di imposta nel cedolino stipendiale per i redditi annui fino a 15.000 euro;
  • per la fascia di reddito fino a 28.000 euro tale beneficio potrà essere riconosciuto, in presenza di determinati presupposti previsti dalla norma,  in sede di dichiarazione dei redditi.
  • Per i redditi superiori a 28.000 euro non è più dovuta dal 1° gennaio 2022.

Per questo motivo, onde evitare, in sede di conguaglio di restituire in un’unica soluzione 1200 €, è conveniente rinunciare.

Vediamo come fare:

  • Accedere al portale NoiPa (si ricorda che dal 1 maggio 2022 si potrà accedere solo con lo Spid)
  • In Aerea Personale cliccare su “Stipendiali”
  • Successivamente su “Gestione trattamento integrativo ex Art. 1 D.L. n. 3 del 5/2/2020” (Si aprirà una pagina dal titolo “Trattamento Integrativo”)
  • Spuntare “Gestione trattamento integrativo” e andare avanti
  • Spuntare “Rinuncia bonus fiscale”
  • Inserire Pin Dispositivo e andare avanti; si cocluderà l’operazione.
Giuseppe de Tullio

Giuseppe de Tullio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.