Terza versione della CU, il messaggio di NoiPA

Terza versione della CU, il messaggio di NoiPA

Riassunto delle puntate precedenti: NoiPA ha sbagliato per ben due volte la Certificazione Unica per gli iscritti al fondo Espero. Con il messaggio che ha pubblicato oggi cerca di mettere una pezza

Terzo invio della CU

“Nel corso del mese di agosto 2021 è stato necessario elaborare nuovamente la Certificazione Unica (CU),
esclusivamente per il personale che, nell’anno 2020, risultava aderente alla previdenza complementare” – ovvero il Fondo Espero.

“La nuova versione della CU è stata prontamente pubblicata nell’area privata degli amministrati interessati, in
sostituzione della precedente. Tale rielaborazione ha comportato un conguaglio fiscale a debito e l’adeguamento del valore delle addizionali, che sono stati già applicati sulla mensilità di settembre 2021″.

La dichiarazione dei redditi

“Grazie a un accordo tra NoiPA e l’Agenzia delle Entrate, gli amministrati che hanno già presentato la
dichiarazione dei redditi, modello 730 o Redditi PF, potranno rettificare la propria dichiarazione seguendo le
specifiche modalità in relazione alle singole casistiche di seguito riportate.

Caso 1 – Modello 730 presentato tramite CAF
A partire dal 29 ottobre 2021 sarà possibile trasmettere – tramite CAF – il Modello 730 correttivo con i dati
della nuova CU.

Caso2 – Modello 730 presentato tramite il servizio “dichiarazione precompilata”
A partire dal 29 ottobre 2021 l’Agenzia delle Entrate renderà disponibile un modello Redditi correttivo del
Modello 730 già trasmesso, aggiornato con i dati della nuova Certificazione Unica, che potrà essere inviato
attraverso il medesimo canale.

Caso 3 – Dichiarazione dei Redditi PF presentato tramite CAF o professionista abilitato
Entro la data del 30 novembre 2021 potrà essere trasmessa – tramite CAF – la Dichiarazione dei Redditi
“CORRETTIVA NEI TERMINI” o in data successiva sarà possibile trasmettere la Dichiarazione dei Redditi PF
integrativa con i dati della nuova CU.

Caso 4 – Modello Dichiarazione Redditi PF tramite il servizio “dichiarazione precompilata”
A partire dal 29 ottobre 2021 l’Agenzia delle Entrate renderà disponibile un modello Redditi correttivo della
Dichiarazione dei Redditi PF già trasmesso, aggiornato con i dati della nuova Certificazione Unica, che potrà
essere inviato attraverso il medesimo canale.
L’Agenzia delle Entrate e NoiPA hanno richiesto alla Consulta dei CAF che l’assistenza prestata in questa fase
non determini un ulteriore aggravio economico per gli amministrati”.

E chi non ha ancora presentato la dichiarazione dei redditi?

“Gli amministrati che non hanno ancora presentato la dichiarazione dei redditi e che intendano farlo potranno:
• presentare il Modello 730 entro la data del 30 settembre 2021 utilizzando la nuova certificazione unica presente nella propria area privata;
• presentare la dichiarazione PF entro la data del 30 novembre 2021, sempre utilizzando la nuova certificazione unica presente nella propria area privata”.

Roberto Bosio

Roberto Bosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *