Superiori: dove si rientrerà in presenza l’11?

Superiori: dove si rientrerà in presenza l’11?

Rispetto alla norma nazionale che prevede il rientro in presenza al 50% dal giorno 11, molte regioni hanno preso misure restrittive.

Al momento rientreranno in presenza: Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Toscana, Valle D’Aosta e Umbria. Anche se in molte di queste regioni i presidenti stanno valutando, in base alla curva dei contagi misure più restrittive.

La Calabria ha deciso di far rientrare i ragazzi della primaria e della media il giorno 15 e quelli delle superiori a febbraio.

In Campania, dove ci sono state molte proteste dei genitori, lunedì 11 gennaio riapriranno infanzia e le prime due classi della scuola primaria, per le restanti classi della primaria si valuterà dal 18 gennaio e per la secondaria di primo e secondo grado la decisione è rimandata al 25. Tutto dipenderà dalla curva dei contagi.

In Friuli Venezia Giulia le superiori riprendono dopo il 31 gennaio.

La Lombardia ha deciso di far riprendere le superiori dal 24 gennaio.

Nelle Marche niente lezioni in presenza per la secondaria di II grado fino al 31 Gennaio.

Il Molise ha rinviato al 18 la riapertura di tutti gli ordini di scuola, con i sindaci che per la primaria possono decidere il rientro in presenza.

Dad fino al 18 Gennaio per gli studenti delle superiori in Piemonte

In Puglia una delle decisioni più controverse. Tutti gli ordini di scuola, tranne l’infanzia, in dad fino al 15, ma le famiglie hanno facoltà di chiedere di mandare a scuola i propri figli in presenza per la primaria e per la media.

In Sardegna per ora le superiori rientrano dopo il 18 gennaio.

In Trentino Alto Adige la ripresa è avvenuta il giorno 7 con presenza alle superiori al 50%.

In Veneto, con Zaia che è stato il primo ad emanare un’ordinanza, la ripresa delle superiori in presenza sarà dopo il 31 Gennaio.

Guido Ferrari

Guido Ferrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *