Scuole sicure?… cade finestra in un liceo di Andria

Scuole sicure?… cade finestra in un liceo di Andria

Era il 13 dicembre 2021 quando il Ministro Bianchi ha affermato in tema covid che la “Scuola è un posto sicuro”, di certo non avrebbe potuto dire la stessa cosa sulla sicurezza degli edifici scolastici.

E intanto le scuole cadono a pezzi e a rischiare l’incolumità e a farne le spese oltre al personale scolastico sono anche gli alunni.

Ci giunge in redazione la segnalazione degli studenti del Liceo Classico “Troya” di Andria nella provincia della BAT, che denunciano il degrado in cui versa la loro scuola e il pericolo al quale gli stessi sono sottoposti tutti i giorni:

“Il giorno 7 febbraio, durante il pieno delle lezioni scolastiche, nel liceo Classico Carlo Troya, a causa del forte vento, è caduta un’intera finestra. La classe che doveva trovarsi lì durante il terribile episodio, era, per fortuna, occupata nello svolgere le lezioni di educazione fisica all’aperto (poiché la palestra è inagibile)

Ci par di capire che le cose sarebbero potute andare peggio se in quel momento in quella classe ci fossero stati gli alunni. A quanto pare il bando è stato vinto e i fondi sono arrivati alla Provincia e allora cosa si aspetta?

Non si può pensare di affidare la sicurezza degli edifici scolastici al fato e non dobbiamo dimenticare che ai dirigenti scolastici, che spesso si oppongono alle proteste degli alunni e che minimizzano, spetta la responsabilità di verificare il rispetto della normativa sulla sicurezza e di incoraggiare un confronto aperto con gli studenti al fine di non abbandonarli a loro stessi.
Speriamo si possa agire il prima possibile perché studiare in sicurezza è un diritto e la Provincia più di tutti dovrebbe tutelare le sue scuole e i suoi studenti affinché ciò sia garantito. Gli alunni hanno il diritto di studiare senza correre il rischio che cada loro in testa il tetto o una finestra dell’istituto nel quale passano gran parte delle loro giornate.

Davide Solieri

Davide Solieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.