Scuola, nessun taglio all’organico

Scuola, nessun taglio all’organico

Una nota del Ministero smentisce notizie di stampa che parlano di un tagli agli organici. Il Ministero precisa che nonostante il calo demografico, l’organico è rimasto invariato e ci sono 1000 posti in più in organico di diritto per il sostegno.

Il comunicato del M.I.

Con riferimento alle notizie di stampa, anche locali, in cui si fa riferimento a un ipotetico taglio dell’organico degli insegnanti, Il Ministero precisa che non vi è stata diminuzione delle cattedre quest’anno. Nonostante il trend ancora in calo della popolazione scolastica, tenuto conto della fase emergenziale attraversata dal Paese, infatti, l’organico non è stato toccato, né diminuito. In particolare, l’organico di diritto (quello stabile) dei posti comuni del personale docente per il 2020/2021 (comprensivo del potenziamento) risulta essere pari a 669.833 posti a fronte dei 669.648 complessivi del 2019/2020. L’organico di diritto dei posti di sostegno per il 2020/2021 è pari a 101.170 rispetto ai 100.080 dell’anno scolastico 2019/2020. Sul sostegno sono stati peraltro inseriti 1.000 posti in più che passano dall’organico di fatto (che può variare ogni anno) all’organico di diritto (quello stabile).

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.