Rientro a settembre, nota del ministero su obbligo di vaccinazione per docenti e ATA

Rientro a settembre, nota del ministero su obbligo di vaccinazione per docenti e ATA

Il ministero dell’Istruzione fa il punto della situazione sull’obbligo vaccinale e le misure nella scuola per contrastare il Covid.

L’obbligo vaccinale

La nota ricorda che “L’art. 4-ter.1, del decreto-legge 1 aprile 2021, n. 44, introdotto dall’art. 8, del decreto-legge n. 24/2022, aveva confermato fino al 15 giugno 2022 l’obbligo vaccinale” per “tutto il personale scolastico”. Altresì si prevedeva la vaccinazione quale “requisito essenziale per lo svolgimento delle attività didattiche a contatto con gli alunni da parte dei soggetti obbligati”, mentre si imponeva “al dirigente scolastico di utilizzare il docente inadempiente in attività di supporto alla istituzione scolastica

Le disposizioni emergenziali esauriscono la loro validità alla fine del mese di agosto di quest’anno, per cui se non ci saranno proroghe e rinnovi – attualmente difficili da prevedere -, l’obbligo non riguarderà più la scuola dall’inizio del prossimo anno scolastico.
Non bisogna però dimenticare che l’art. 3 del decreto-legge n. 24/2022 ha previsto che, fino al 31 dicembre 2022, il Ministro della Salute, di concerto con i Ministri competenti per materia o d’intesa con la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, può adottare e aggiornare linee guida e protocolli per regolare lo svolgimento in sicurezza delle attività scolastiche.

Le misure a scuola

Dal primo settembre non ci sarà più l’obbligo di indossare le mascherine, scompaiono anche le altre regole – come il distanziamento – per limitare i contagi. La nota spiega però che se i contagi dovessero risalire, le scuole potranno adottare misure più restrittive. Per farlo potranno seguire le “Indicazioni strategiche ad interim per preparedness e readiness ai fini di mitigazione delle infezioni da SARS-CoV-2 in ambito scolastico (a.s. 2022 -2023)”

Nota ministero

Roberto Bosio

Roberto Bosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *