Prorogata la scadenza per la formazione sul sostegno al 2022

Prorogata la scadenza per la formazione sul sostegno al 2022

Negli scorsi mesi si era assistito allo scontro tra sindacati e ministero sui corsi di formazione della durata di 25h sul sostegno. Il ministero sosteneva che dovevano essere obbligatori, i sindacati invece ritenevano che non potevano essere gratis e che quindi dovevano ricadere nelle 40h di attività collegiali oppure dovevano essere retribuiti. Il 14 settembre c’è stata una sentenza del TAR Lazio che ha stroncato tutto l’impianto normativo su cui ruotava la formazione sul sostegno. Nello specifico la sentenza ha annullato il DI n. 182/2020 e i suoi allegati (Linee guida, modelli di PEI, Allegati C e C1).

I sindacati a questo punto, nelle scorse settimane, ripetutamente, avevano chiesto al ministero di esprimersi chiaramente sulla questione, ribadendo che non era possibile chiedere formazione obbligatoria gratis ai docenti. La risposta da parte del ministero è stata quella di non rispondere alle richieste dei sindacati e di aggirare l’ostacolo prorogando i tempi.

Datata 15 ottobre è infatti la comunicazione che sposta al 15 aprile 2022 i termini ultimi per la formazione, mentre inizialmente le scuole dovevano terminare i corsi entro il 30 novembre 2021. Nel frattempo si darà tempo ai tecnici e al ministro di chiarire gli aspetti normativi ed eventualmente reperire le risorse per retribuire la formazione fuori dall’orario di servizio. Come al solito non si è voluto decidere, ma semplicemente rimandare la questione, con le scuole e i docenti che ad un mese e mezzo della precedente scadenza, in molti casi avevano già incominciato i corsi.

La nota ministeriale

Vito Carlo Castellana

Vito Carlo Castellana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *