Procedura concorsuale abilitante: la presentazione della domanda scade il 3 luglio guida alla compilazione della domanda

Procedura concorsuale abilitante: la presentazione della domanda scade il 3 luglio guida alla compilazione della domanda

Il bando per la “Procedura straordinaria, per esami, finalizzata all’accesso ai percorsi di abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune” è stato pubblicato nella G.U. n. 34 del 28 aprile 2020. In vista della scadenza della presentazione della domanda fissata per il 3 luglio, riproponiamo una guida per la compilazione online.

La presentazione della domanda può avvenire solamente con il servizio “Piattaforma Concorsi e Procedure Selettive” del MI, le domande presentate attraverso altri canali non saranno prese in considerazione. L’accesso al servizio potrà avvenire utilizzando le medesime credenziali del servizio “Istanze Online” oppure utilizzando il servizio SPID.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 1.jpg

LA SCHERMATA INIZIALE

Dopo aver effettuato il primo accesso bisognerà effettuare l’accettazione della privacy, dopodiché apparirà la schermata iniziale. Bisognerà adeso scorrere verso il basso per visionare la scheda relativa al concorso abilitante, dove si troveranno diversi link tra i quali quello per effettuare il pagamento dei diritti di segreteria, che si consiglia di effettuare prima di compilare la domanda, poiché senza il pagamento non si potrà effettuare l’inoltro.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 2.jpg

In basso, per proseguire, si dovrà cliccare su “COMPILA LA DOMANDA”, che permetterà di accedere alla sezione dedicata al concorso richiesto.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 3.jpg

In questa pagina si potrà leggere tutta l’informativa sulla privacy, inoltre, vi è una piccola guida e, soprattutto, sulla destra si trova il link “AVANTI”, dove bisognerà cliccare per iniziare la compilazione della domanda.

SCEGLI LA REGIONE

In questa schermata sarà possibile scegliere la regione ove si vorrà inoltrare la domanda. Si ricorda che si potrà concorrere in una sola regione. Inoltre, sarà richiesto di dichiarare di essere già docente di ruolo nelle scuole statali.

Dopo aver selezionato SI o NO, sulla dichiarazione di essere già docente di ruolo nelle scuole statali, si potrà cliccare su “AVANTI” e passare alla prossima schermata

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 4.jpg

INSERISCI I TUOI DATI ANAGRAFICI

La sezione dei dati anagrafici è per la maggior parte delle caselle già compilata e si divide in:

  • Dati Anagrafici: che comprende tutti dati già precompilati, bisognerà solo controllarne l’esattezza, in caso di errori (poco probabili), questi si potranno correggere solo con l’ausilio del personale di segreteria di una scuola;
  • Dati di Recapito: indirizzo, telefono, E-mail privata, E-mail istituzionale e PEC. Qui è possibile modificare l’indirizzo e il numero di telefono. Se si ravvisassero errori nella E-mail privata o nella PEC questi si potranno correggere nella sezione appositamente dedicata nell’area personale.
  • Dati di Residenza: in cui vi sarà l’indirizzo di residenza, dato modificabile senza alcun problema.
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 5-1.jpg

Controllati tutti i dati e modificati quelli errati si dovrà cliccare nuovamente sul pulsante “AVANTI”.

COMPILA LE SEZIONI

Nella pagina delle “Sezioni” si dovranno compilare:

  • Classe di concorso richiesta e Titolo di accesso;
  • Titoli di Servizio;
  • Altre dichiarazioni.

Attenzione, per inoltrare la domanda bisognerà compilare tutte le sezioni.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 6.jpg

Classe di concorso richiesta e Titolo di accesso

Nella prima sezione si dovrà indicare la classe di concorso per la quale si intende partecipare. Si ricorda che è possibile concorrere per una sola classe di concorso.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 7.jpg

Dopo aver selezionato la classe di concorso si dovrà scegliere il titolo di accesso che permette la partecipazione, questo può essere il titolo di studio o l’abilitazione specifica.

Se si sceglie di inserire il titolo di studio, si dovranno indicare:

  • Tipologia di titolo di studio, se si tratta di laurea vecchio ordinamento, magistrale o specialistica oppure Diploma Accademico di vecchio ordinamento o II livello;
  • Titolo di studio, si potrà selezionare il titolo di studio specifico che da la possibilità di insegnare nella classe di concorso richiesta;
  • Votazione;
  • Data di conseguimento;
  • Luogo di conseguimento;
  • Titoli congiunti, vale a dire quelle materie, crediti formativi, diplomi o altri titoli necessari, oltre al titolo di accesso, per insegnare in alcune classi di concorso, vedasi Tabella A con le classi di concorso aggiornate al DM 259/17.
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 8.jpg

Se si sceglie di inserire l’abilitazione specifica, si dovranno indicare:

  • Titolo di abilitazione all’insegnamento;
  • Votazione;
  • Data di conseguimento;
  • Luogo di conseguimento.
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 9.jpg

Nel caso di conseguimento all’estero, sia per il titolo di studio che per l’abilitazione specifica vanno inseriti:

  • Nel caso di titolo già riconosciuto:
    • Ente che ha riconosciuto il Titolo;
    • Data e numero dell’atto del documento di riconoscimento;
  • Nel caso di titolo ancora non riconosciuto:
    • Data di inoltro della richiesta di riconoscimento ai sensi della normativa vigente.

Titoli di servizio

Nella seconda sezione si dovranno inserire i titoli di servizio. Valgono solo gli anni in cui sono stati svolti 180 giorni di servizio, oppure un servizio consecutivo dal primo di febbraio fino agli scrutini.

In questa sezione si dovranno inserire almeno tre anni di servizio nella scuola pubblica, paritaria o IeFP.

Dopo aver cliccato su “AGGIUNGI” si aprirà la schermata per inserire il servizio, bisognerà indicare:

  • Tipo di servizio, si dovrà selezionare:
    • Scuole paritarie;
    • Servizi di cui all’art. 2 comma 3, lettera B del bando (IeFP);
    • Scuole statali.
  • Classe di concorso, si dovrà selezionare la classe di concorso in cui è stato effettuato il servizio;
  • Servizio di sostegno, inserire se SI se il servizio è stato svolto su posto di sostegno, No in caso contrario;
  • Servizio prestato nei percorsi di istruzione dei Paesi UE, indicare SI per i servizio prestati all’interno di uno dei Paesi dell’Unione Europea, NO in caso contrario;
  • Servizio di ruolo, indicare SI se il servizio è stato svolto con contratto a tempo indeterminato, NO in caso contrario;
  • Data inizio servizio;
  • Data fine servizio;
  • Servizio prestato ininterrottamente dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale, spuntare in caso affermativo;
  • Istituzione scolastica o educativa:
    • Denominazione;
    • Provincia;
    • Comune.

Finita la compilazione della prima scheda, cliccando su “AGGIUNGI” se ne aprirà un’altra ove sarà possibile aggiungere un altro servizio, e così via.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 10.jpg

Altre dichiarazioni

Nella scheda altre dichiarazioni si dovrà indicare:

  • Cittadinanza, vi sono tre alternative:
    • di essere cittadino/a italiano/a;
    • di essere cittadino/a del seguente paese dell’Unione Europea con buona conoscenza della lingua italiana (si deve indicare la nazione);
    • di essere nelle condizioni di cui all’art.7 della legge 6 agosto 2013, n.97, con buona conoscenza della lingua italiana (rifugiati o con status di protezione sussidiaria).
  • Disabilità, si deve indicare:
    • Il tipo di disabilità;
    • La richiesta di tempi aggiuntivi;
    • La struttura sanitaria che ha rilasciato la certificazione;
    • La data di rilascio.
  • Versamento, la dichiarazione di aver effettuato il versamento dei diritti di segreteria;
  • Privacy, il consenso al trattamento dei dati personali.
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 11.jpg

INOLTRA

Dopo aver compilato tutto si potrà effettuare l’inoltro cliccando sull’apposito pulsante

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 12.jpg

Comparirà la richiesta di spuntare la dichiarazione di consapevolezza e cliccando nuovamente su “INOLTRA” la domanda sarà inviata.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 13.jpg

Sarà possibile annullare l’inoltro e modificare la domanda fino alle ore 23:59 del 3 luglio prossimo

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 14.jpg

Inoltre il Ministero ha messo a Disposizione una miniguida per il pagamento della tassa di partecipazione

GUIDA AL PAGAMENTO

Armando Bayo

Armando Bayo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *