Pensioni scuola: se venisse approvata Quota 102, cosa si possono aspettare i lavoratori della scuola?

Pensioni scuola: se venisse approvata Quota 102, cosa si possono aspettare i lavoratori della scuola?

Ovviamente nel momento in cui scrivo non sappiamo ancora cosa sarà del futuro del nostro sistema previdenziale. In questo momento si parla soprattutto dell’introduzione di una Quota 102 o 104, ovvero con  con 64 anni di età e 38 di contributi, oppure con 64 anni di età e 38 di contributi. Qualunque misura dovrebbe essere approvata nella prossima legge di bilancio. I lavoratori della scuola, se vogliono pensionarsi entro il primo settembre 2022 devono presentare domanda entro il 31 ottobre 2021. Se dovesse essere approvata una nuova misura per andare in pensione cosa si devono aspettare i lavoratori nella scuola?

L’esempio di Quota 100

Ovviamente non si può presentare domanda oggi per una misura che al momento non è stata approvata. Quello che si può prevedere è una situazione simile a quella che si è verificata per Quota 100. Questa misura venne approvata a fine 2018 e il Miur, con una nota, diede la possibilità di presentare la domanda di cessazione nel mese di febbraio del 2019.

Sul tema bisogna poi aggiungere che, a differenza della Quota 100, dovrebbe riguardare pochi lavoratori, nella scuola come altrove.

Roberto Bosio

Roberto Bosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.