Parlamentari chiedono che non si voti nelle scuole

Parlamentari chiedono che non si voti nelle scuole

Onorevoli e Senatori della maggioranza hanno chiesto al ministro degli Interni Luciana Lamorgese, con una lettera, che le procedure elettorali vengano svolte non nelle scuole, ma in altri spazi presenti sul territorio.

Ricordiamo che il 20 e 21 settembre sono previste le elezioni regionali e che molti calendari scolastici regionali prevedono il rientro degli studenti qualche giorno prima a scuola. Il rischio è che la campanella suoni per qualche giorno e poi si debbano sospendere le lezioni per permettere l’allestimento dei seggi e dello svolgimento delle lezioni.

I sottoscrittori sono stati i parlamentari:

Alessandro Fusacchia, Paolo Lattanzio, Lia Quartapelle, Rossella Muroni, Erasmo Palazzotto, Vittoria Casa, Flavia Piccoli Nardelli, Gabriele Toccafondi, Vanna Iori, Michela Montevecchi, Lorenzo Fioramonti, Emanuela Rossini, Carla Ruocco, Angela Schirò, Elisa Siragusa, Paolo Siani, Orietta Vanin e Virginia Villani

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.