Parere CSPI sulle GPS -Graduatorie provinciali supplenze

Parere CSPI sulle GPS -Graduatorie provinciali supplenze

Il CSPI ha espresso il parere sulle GPS.

PARERE CSPI

In premessa è stato evidenziato che sarebbe stato preferibile modificare prima il Regolamento delle supplenze (il D.M. n. 131 del 13 giugno 2007), le cui disposizioni sono ferme appunto al 2007, per poi intervenire come disposto nell’Ordinanza. Perplessità sono espresse sulla possibilità di assegnare supplenze a personale sprovvisto di titolo, cosa che dovrebbe secondo il CSPI essere un’eccezione data dalla necessità. Si è evidenziato come in alcune situazioni le attuali graduatorie potrebbero essere stravolte, in particolare per il personale precario interessato alle classi di concorso A-55, A-56, A-57, A-58, A-59, A-63 rispetto alle quali è stato di fatto cancellata per intero la precedente tabella di valutazione dei titoli artistici. Stessa cosa dicasi per la riduzione significativa del valore di alcuni titoli. Cosa che sta generando forte preoccupazione tra i docenti e potrebbe far insorgere contenziosi

Per quanto riguarda la costituzione delle graduatorie di seconda fascia riservata agli studenti di Scienze della Formazione, pur riconoscendo la fase di emergenza straordinaria si ritiene opportuno predisporre, in via temporanea, un elenco graduato provinciale distinto dal resto delle graduatorie che debbono restare riservate agli aspiranti che sono in possesso del titolo di studio.

Positiva l’introduzione, nelle disposizioni finali, della possibilità – per i soggetti immessi in ruolo con riserva – di poter comunque fare domanda di inserimento nelle GPS con la previsione che l’inclusione diverrà effettiva all’esito del relativo contenzioso, qualora quest’ultimo porti alla risoluzione del contratto a tempo indeterminato.

Così come è visto positivamente il fatto che la procedura per la predisposizione delle graduatorie sia stata complessivamente informatizzata determinando da una parte semplificazione e alleggerimento dell’attività amministrativa, dall’altra condizioni di maggiore trasparenza, correttezza e omogeneità di trattamento delle posizioni degli aspiranti supplenti.

PARERE CSPI

Guido Ferrari

Guido Ferrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.