Novità MAD: aggiornamento e approfondimento.

Novità MAD: aggiornamento e approfondimento.

La messa a disposizione (MAD) è un’istanza informale che permette di dichiarare la propria disponibilità per svolgere supplenze.

Circolare del 4 novembre 2020

La nota n. 34365 del 4 novembre 2020, ha modificato le indicazioni fornite in precedenza dalla nota del 5 settembre. Secondo la nota n. 34365: “è possibile in via eccezionale, limitatamente all’anno scolastico in corso (2020/21), procedere alla nomina attraverso le MAD dei docenti inclusi anche in GPS o in graduatorie di istituto di altre province, a condizione che:

  • fossero concluse le operazioni di nomina dalle GPS nell’ambito territoriale di riferimento e in quello di inclusione dell’aspirante;
  • fossero esaurite le graduatorie di istituto della scuola interessata e delle scuole viciniori (come già previsto per le nomine dei docenti non inclusi in nessuna graduatoria)”.

La possibilità di presentare le MAD in altre province è stata limitata all’anno scolastico 2020/21. Per l’anno scolastico 2021/2022 attualmente non è stata pubblicata alcuna nota.

La circolare del 4 novembre limita la possibilità di presentare MAD in altre province esclusivamente all’anno scolastico 2020/2021.

L’attuale situazione

Attualmente (a.s. 2021/2021) non è possibile presentare MAD in altre province diverse da quelle in cui si è inclusi nelle GPG o in graduatorie di istituto.

“Le domande di messa a disposizione devono essere presentate esclusivamente dai docenti che non risultino iscritti in alcuna graduatoria provinciale e di istituto e possono essere presentate per una provincia da dichiarare espressamente nell’istanza”.

La bozza del ministero prevede la possibilità di inviare MAD

In una bozza del ministero è possibile leggere quanto segue:

“per far fronte alla perdurante emergenza sanitaria e al fine di consentire alle scuole di attribuire le cattedre o le ore ancora disponibili, è possibile in via eccezionale, limitatamente all’anno scolastico in corso, procedere alla nomina del personale docente messosi a disposizione anche se incluso in GPS o in graduatorie di istituto di altre province.”

Due le condizioni da poter rispettare

  • siano concluse le assegnazioni delle nomine da GaE e GPS nella provincia in cui il docente è già inserito in graduatoria e anche in quella di arrivo della messa a disposizione.
  • deve essere esaurita la graduatoria di istituto della scuola in cui vi è la disponibilità, nonché degli istituti viciniori.

In sintesi , se confermata , la nota consentirebbe di presentare la messa a disposizione rispettando alcuni requisiti quali la conclusione delle nomine da GAE e GPS nella provincia in cui il docente è inserito.

Come inviare MAD

Le MAD possono essere inviate:

  • per posta elettronica tramite PEC (scelta consigliata, in quanto ha valore di raccomandata);
  • per posta elettronica tramite e-mail personale;
  • per raccomandata;
  • consegnate a mano.
Francesco Pititto

Francesco Pititto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.