Miozzo (CTS): “Le scuole devono essere riaperte”

Miozzo (CTS): “Le scuole devono essere riaperte”

Il coordinatore del CTS in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera dichiara che, come richiedono Onu e Unicef, le scuole devono essere riaperte, altrimenti sarà un massacro per i ragazzi. Sempre lo stesso Miozzo parla dell’11 gennaio come probabile data per la riapertura, anche se c’è il Natale di mezzo, con la possibilità che avvenga un incremento della curva dei contagi.

Si rischia di avere una generazione di maturandi che non ha avuto contatto fisico con la scuola.

A marzo fu lo stesso CTS a chiedere la chiusura delle scuole, ma non c’era l’organizzazione di oggi, dove gli insegnanti, secondo Miozzo, possono avere un ruolo molto importante nel far capire il rispetto delle regole agli studenti e aggiunge:  “Mi pare evidente che non ci si renda conto del disastro che si sta consumando nelle giovani generazioni, il devastante impatto sulla sfera psichica e sociale non è evidente immediatamente, ma lo sarà nel lungo periodo”.

Guido Ferrari

Guido Ferrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *