Lavoratori fragili, dal primo aprile tornano in presenza

Lavoratori fragili, dal primo aprile tornano in presenza

Il decreto riaperture non prevede alcuna proroga del lavoro agile per i lavoratori fragili, che dunque dovranno rientrare in presenza da domani (primo aprile). I sindacati hanno chiesto al governo di rivedere questa scelta ma sarà molto difficile assistere ad una marcia indietro dell’esecutivo.

Resta la sorveglianza sanitaria

La nota del ministero dell’Istruzione – la potete trovare in fondo a questo post – sul ritorno a scuola dei professori non vaccinati si è occupata anche dei lavoratori, ovvero dei soggetti “maggiormente esposti a rischio di contagio, in ragione dell’età o della condizione di rischio derivante da immunodepressione, anche da patologia COVID-19, o da esiti di patologie oncologiche o dallo svolgimento di terapie salvavita o comunque da comorbilità che possono caratterizzare una maggiore rischiosità”. Per loro “continua ad applicarsi la disciplina in materia di sorveglianza sanitaria espressamente prorogata fino al 30 giugno 2022” – che si sostanzia in una visita medica sui lavoratori inquadrabili come fragili.

Roberto Bosio

Roberto Bosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.