In arrivo l’Ordinanza per l’adozione dei libri di testo.

In arrivo l’Ordinanza per l’adozione dei libri di testo.

Oggi il ministero ha convocato le Organizzazioni Sindacali per dare informativa in merito all’imminente pubblicazione dell’Ordinanza in materia di adozione dei libri di testo.

La novità, rispetto al passato, consiste nel fatto che sarà possibile confermare la delibera del Collegio Docenti per l’adozione dei libri di testo già fatta per l’a.s. 2019/2020 anche per l’a.s. 2020/2021.

In particolare sono state definite due specifiche procedure:

  1. I libri vengono confermati con atto unilaterale, dopo la ricognizione effettuata dal D.S. (atto dichiarativo), nel rispetto delle competenze degli organi collegiali (non è prevista alcuna discrezionalità del Ds);
  2. Le nuove adozioni, là dove sono necessarie per nuovi indirizzi o libri fuori catalogo, dovranno seguire la procedura ordinaria. Prima i Consigli di classe e infine il Collegio dei Docenti per la delibera da effettuarsi entro l’8 giugno.

Il collegio potrebbe essere convocato anche su richiesta di un terzo dei componenti, come stabilito ordinariamente, in caso di inerzia o provvedimento unilaterale del DS.

La delegazione della Gilda degli Insegnanti ci ha comunicato di aver chiesto al ministero di garantire la libertà di insegnamento, dando, attraverso il Consiglio di classe, la possibilità di esercitare tale diritto ai docenti che vogliano effettuare una nuova adozione.

L’organizzazione sindacale ritiene che la modalità di richiesta del Collegio docenti non può essere limitata alla raccolta firme di un terzo dei componenti, ma deve essere anche estesa alle richieste dei Consigli di classe. Il rischio è di affidare alla discrezionalità del DS la possibilità di confermare automaticamente i libri di testo.

La preoccupazione di garantire la libertà di insegnamento e condivisa dall’amministrazione che però teme ci possano essere ritardi nella tempistica vista l’attuale situazione di emergenza sanitaria.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.