Graduatorie GPS, sarà possibile far valere il servizio fino alla scadenza del contratto

Graduatorie GPS, sarà possibile far valere il servizio fino alla scadenza del contratto

L’apertura anticipata rispetto alle previsioni delle GPS/graduatorie d’istituto ha subito destato preoccupazione tra una parte dei docenti: si tratta ovviamente di quelli che non hanno ancora maturato i 166 giorni che portano a maturare il punteggio massimo per il servizio in un anno scolastico – ovvero 12 punti – entro il termine di apertura delle GPS.

Si potrà far valere il servizio fino al termine del contratto

Anche questi docenti potranno comunque ottenere il punteggio massimo per il servizio, visto che la bozza dell’ordinanza che dovrebbe regolare l’aggiornamento delle GPS: “Esclusivamente nei confronti degli aspiranti che, alla data di scadenza prevista per la presentazione dell’istanza di cui all’articolo 7, comma 3, non abbiano ancora maturato l’intera annualità di servizio, sarà consentito di dichiarare la successiva data di scadenza del contratto in essere all’atto della presentazione dell’istanza”.

Attenzione perché “la valutabilità del servizio svolto successivamente alla data di presentazione della domanda è vincolata alla conferma dell’avvenuto svolgimento, da dichiararsi da parte dell’interessato tramite apposita istanza che verrà messa a disposizione secondo tempistiche e modalità che saranno oggetto di apposita comunicazione da parte della competente Direzione Generale del Ministero”.

Se ci si dimenticherà di presentarla “la valutazione del servizio è ricondotta alla data di presentazione della domanda”.

Roberto Bosio

Roberto Bosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.