Gilda: “contrattazione d’istituto si protrae a giugno”. Tribunale condanna l’amministrazione a pagare le spese legali per 2000€

Gilda: “contrattazione d’istituto si protrae a giugno”. Tribunale condanna l’amministrazione a pagare le spese legali per 2000€

In ogni istituzione scolastica , la contrattazione avviene tra il DS, la RSU e i rappresentanti dei sindacati che hanno sottoscritto il precedente CCNL.

Diritto all’informativa

Il dirigente scolastico è tenuto a trasmette ai rappresentati sindacali l’informativa che include la scheda delle risorse finanziarie disponibili.

Tempistica

Ai sensi dell’articolo 7 commi 6 e 7 del contratto la contrattazione integrativa di istituto è avviata entro il 15 settembre e la sua durata non può protrarsi oltre il 30 novembre.

La vicenda

La RSU di un Istituto Comprensivo della BAT ha notificato al Dirigente Scolastico del predetto Istituto Comprensivo , nel mese di gennaio 2023 , il ritardo negli adempimenti finalizzati alla contrattazione integrativa d’istituto per l’anno scolastico 2022/2023. Gli unici due incontri tra Dirigente Scolastico e la parte sindacale sono avvenuti nei mesi di novembre 2022 e gennaio 2023. In questi incontri si è discussa la parte normativa e stralci della parte economica.

Nel mese di marzo 2023 , in seguito a diffida a riprendere la contrattazioni tra le parti , il noto sindacato Gilda Unams – Gilda degli Insegnanti di Bari , avvalendosi dell’Avvocato Michele Ursini ha attivato un ricorso presso il Giudice del Lavoro di Trani.

Infine nel mese di giugno 2023 il Dirigente Scolastico ha convocato le parti in un incontro che si è risolto in un nulla di fatto.

La sentenza

“Il Tribunale di Trani, in funzione del Giudice del Lavoro, pronunciando nel giudizio , promosso dalla Federazione Gilda Unams – Gilda degli Insegnanti di Bari contro l’Istituto Comprensivo … in persona del suo legale rappresentante pro tempore,
così provvede:
dichiara cessata la materia del contendere ;
condanna le amministrazioni convenute alla rifusione delle spese processuali che liquida in
€ 2000,00 oltre oneri accessori di legge, con attribuzione al procuratore anticipatario”.

Redazione