Concorso straordinario: saranno rispettate le aggregazioni territoriali

Concorso straordinario: saranno rispettate le aggregazioni territoriali

Il Ministero dell’Istruzione ha emesso una nota riguardo alla prossima pubblicazione delle date delle prove non ancora espletate del concorso straordinario della scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune e di sostegno, stoppato lo scorso novembre causa Covid.

Nella nota si legge: “i candidati che abbiano presentato domanda per le regioni per le quali è disposta l’aggregazione territoriale delle prove, espleteranno le prove concorsuali nella regione individuata quale responsabile della procedura concorsuale“.

L’elenco delle sedi d’esame, – continua la nota – con la loro esatta ubicazione, con l’indicazione della destinazione dei candidati, è comunicato dagli USR responsabili della procedura almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove tramite avviso pubblicato nei rispettivi Albi e siti
internet
“.

Il Ministero pone, quindi, chiarezza sul fatto che si rispetteranno le aggregazioni territoriali previste da un allegato al bando. I candidati interessati alle classi di concorso in cui sono previste le aggregazioni dovranno, quindi, spostarsi in altra regione e saranno avvisati con almeno quindici giorni di preavviso.

Armando Bayo

Armando Bayo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *