Concorso scuola: precedenza 104

Concorso scuola: precedenza 104
Come funziona la precedenza 104 di assistenza e personale con le procedure concorsuali

Per quanto attiene alle nomine in ruolo da effettuare attingendo dalle graduatorie di merito relative a concorsi svolti su base regionale, il sistema delle precedenze di cui alla Legge 104/1992 (art. 21, art. 33 comma 6 e art. 33 commi 5 e 7) non opera riguardo alla scelta della provincia. Tale precedenza potrà essere fruita soltanto all’interno della provincia, per la scelta della sede.


Questo significa che, il docente non godrà alcuna precedenza nella scelta della provincia, che sarà individuata secondo il normale ordine di scorrimento della graduatoria. Il docente godrà, invece, della priorità nella scelta della sede all’interno della provincia. Per godere di tale priorità il docente deve scegliere una sede presente nel comune del disabile assistito e in sua assenza quella più vicina.

Nel caso di disabilità personale, il diritto alla scelta si applica, per qualsiasi istituto scolastico anche se non ricadente all’interno della propria provincia di residenza. 

Se il verbale 104 rivedibile è scaduto e il disabile non è ancora stati sottoposti a visita?

Tutti gli effetti dei verbali di invalidità civile e di handicap sono prorogati oltre il termine per la revisione, dando così la possibilità ai cittadini di fruire dei benefici fino al giorno della definizione del nuovo iter sanitario di revisione.

Prima della L.114/2014, in vigore da agosto 2014, il lavoratore, già autorizzato dall’INPS alla fruizione dei benefici correlati alla disabilità grave, non poteva continuare a fruirne nel periodo compreso tra la data di scadenza del verbale e il completamento dell’ iter sanitario di revisione.

Oggi la procedura di revisione viene invece attivata direttamente dall’INPS e non dall’invalido in stato di handicap grave.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.