Concorso scuola infanzia e primaria 2024, come funzionerà la prova orale

Concorso scuola infanzia e primaria 2024, come funzionerà la prova orale

I candidati che hanno superato la prova scritta del concorso ordinario infanzia e primaria (e quindi hanno ottenuto un punteggio almeno di 70/100) dovranno cimentarsi con la prova orale. Cerchiamo di fare chiarezza su quello che accadrà per loro.

Tempi per la prova orale

Impossibile dare scadenze precise sui tempi in cui si svolgeranno le prove orali. Dipende se la commissione relativa alla vostra classe di concorso si è già formata oppure no. In genere dopo un mesetto di lavori preparatori possono iniziare gli orali. L’unico modo per capire se la commissione che vi giudicherà è stata creata o meno è monitorare il sito dell’USR che organizza la vostra procedura.

Dal mese di aprile tutto e possibile. Gli orali se ci sono dei problemi nella creazione della commissione potrebbero capitare anche in piena estate.

Dove si svolgerà la prova orale

La prova orale si svolgerà nella regione in cui avete scelto di concorrere, a meno che non ci siano particolari aggregazioni disposte dal Ministero. In questo caso dovrete andare nella regione dell’USR individuato quale responsabile dello svolgimento della procedura concorsuale.

Le aggregazioni per il concorso infanzia e primaria sono state disposte con Decreto n. 89 del 18 gennaio 2024, l’allegato lo trovate a questo link.

Riceveremo una convocazione?

Ovviamente il calendario sarà stabilito dalla commissione, dopo aver estratto la lettera da cui si partirà per iniziare gli orali – la lettera estratta dovrebbe essere publicata sul sito dell’USR competente.

I candidati ammessi alla prova orale dovrebbero ricevere una comunicazione via posta elettronica, e comunque ci dovrebbe essere la pubblicazione sul “Portale Unico del reclutamento” – in realtà sulla piattaforma concorsi e procedure selettive.

religiose valdesi.

Come si svolgerà la prova?

Il candidato dovrà estrarre 24 ore prima dell’orario programmato per il suo orale la traccia da sviluppare il giorno successivo. La prova dovrebbe durare trenta minuti, e comprendere oltre a domande disciplinari e sulla lezione simulata, anche la valutazione della capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento.

Il riferimento per gli orali è l’Allegato A, che contiene tutti i programmi.

Roberto Bosio