Concorso ordinario secondaria, risposta alle domande frequenti sulle modalità di partecipazione alla procedura

Concorso ordinario secondaria, risposta alle domande frequenti sulle modalità di partecipazione alla procedura

Di seguito vi propongo una serie di risposte alle domande più frequenti sul concorso ordinario per la scuola secondaria.

Chi può partecipare al concorso ordinario per la scuola secondaria?

Chi ha fatto domanda entro le 23,59 del 31 luglio 2020. L’unica eccezione prevista è per le classi di concorso STEM. Per le classi di concorso A020 (fisica), A026 (matematica), A027 (matematica e fisica), A028 (matematica e scienze scuola secondaria di primo grado), A041 (scienze e tecnologie informatiche) dovrebbero essere riaperti i termini per la partecipazione al concorso – almeno per alcune regioni.

I titoli conseguiti dopo la presentazione della domanda sono valutabili?

No. Sono valutati solo i titoli dichiarati e conseguiti entro la data di presentazione della domanda. Ovviamente il discorso non vale per le classi di concorso STEM, perché con la riapertura delle domande, sarà possibile presentare titoli conseguiti dopo il 31 luglio 2020.

Quando si svolgerà la prova scritta?

Si ipotizza che il concorso dovrebbe partire nel mese di febbraio, ma visto il quadro epidemiologico è difficile fare previsioni. L’unico dato certo è che l’Ufficio scolastico regionale pubblicherà il calendario degli scritti (con i nomi dei candidati) almeno 20 giorni prima della data fissata.

Se un candidato non potrà partecipare al concorso perché contagiato covid, avrà la possibilità di partecipare ad una sezione straordinaria predisposta per questi candidati?   

L’art.4 comma 2 del decreto n° 23 del 5/01/2022, ultimo periodo afferma specificatamente “La mancata presentazione nel giorno, ora e sede stabiliti, ancorché dovuta a caso fortuito a causa di forza maggiore, comporta l’esclusione dalla procedura concorsuale”. Finora i candidati che non hanno potuto partecipare al concorso per causa Covid ed hanno presentato ricorso, hanno vinto.

C’è la possibilità che, a causa del Covid, le prove si svolgano nella regione di residenza (se è diversa da quella in cui si è fatto domanda)?

In questo momento non possiamo che escludere l’ipotesi. Le prove si svolgeranno nella regione dove si è presentatala domanda.

Se non dovessi superare il prossimo concorso ordinario, potrò partecipare al successivo?

Sì. Può partecipare a quello successivo giacché, la disposizione inizialmente prevista nel decreto 73 del 25 maggio 2021 che non consentiva la partecipazione al concorso successivo ai candidati che non lo superavano è stata eliminata. 

Roberto Bosio

Roberto Bosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.