Concorso ordinario scuola, compensi per presidenti, commissari e segretari

Concorso ordinario scuola, compensi per presidenti, commissari e segretari

Il D.M. 353 del 16 dicembre scorso ha stabilito i compensi che dovranno essere erogati a chi comporrà le commissioni giudicatrici dei concorsi banditi nell’anno 2020.

Compenso base e integrazioni

Il compenso base (si tratta di lordo dipendente su queste somme bisognerà pagare l’Irpef), è il seguente:

  • € 1.004,00 – presidente
  • € 836,96 – componente
  • € 669,32 – segretari delle commissioni

Oltre a queste somme bisogna aggiungere il compenso integrativo lordo dipendente pari ad € 2,00 per ciascun elaborato o candidato esaminato. I compensi complessivi non possono eccedere € 8.206,80. Questo valore può essere aumentato del 20% per i presidenti, i segretari possono al massimo guadagnare la somma indicata sopra meno il 20%.

Casi particolari

Se il concorso non prevede la prova orale, ai componenti delle commissioni spetta il compenso base previsto e il compenso integrativo ridotti del 35%. Per chi si dimette dall’incarico o viene dichiarato decaduto per comportamenti illeciti, i compensi base saranno determinati in misura proporzionale alle sedute della commissione a cui essi hanno partecipato. Se ci sono state più sedute della commissione nello stesso giorno, ne viene comunque conteggiata una.

Roberto Bosio

Roberto Bosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.