Concorso dirigenti scolastici, per il Consiglio di Stato era regolare

Concorso dirigenti scolastici, per il Consiglio di Stato era regolare
Il Consiglio di Stato annulla il provvedimento del Tar che aveva messo in dubbio la procedura

Finalmente è arrivata la sentenza del Consiglio di Stato sul concorso Dirigenti Scolastici del 2017. Ricordiamo che l’udienza si era tenuta il 15 ottobre del 2020.

Respinti i ricorsi, il concorso è valido

Il Consiglio di Stato ha respinto le motivazioni che avevano portato il TAR ad annullare il concorso Dirigenti Scolastici il 2 luglio 2019. Secondo la sentenza – la potete trovare al link in fondo alla pagina – non sono dimostrate le incompatibilità dei tre commissari, e che non vi è alcuna prova che i suddetti abbiano in qualche modo favorito un candidato o l’altro.

Ha subito la stessa sorte anche il tema dell’unicità della prova. Una causa di forza maggiore – l’allerta meteo in Sardegna – ha portato ai tempi diversi per le prove. E anche in questo caso non ci sono prove che i concorrenti sardi sarebbero stati favoriti, visto che le domande per la prova scritta erano diverse da quelle rivolte ai candidati delle altre regioni.

Conferma immissioni in ruolo

Questa sentenza porta alla conferma definitiva delle immissioni in ruolo – ricordiamo che fino ad ora c’era solo una sospensione cautelare della sentenza negativa del Tar Lazio.

Sentenza CDS concorso DS

Vittorio Borgatta

Vittorio Borgatta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *