Concorso Dirigenti Scolastici, approvato emendamento per chi ha fatto ricorso nel 2017

Concorso Dirigenti Scolastici, approvato emendamento per chi ha fatto ricorso nel 2017

Qualche giorno fa, la Commissione Bilancio del Senato ha approvato una serie di modifiche al milleproroghe, una prevede una sorta di scorciatoia per chi ha partecipato all’ultimo concorso per dirigenti scolastici e non ha superato lo scritto ed ha in corso un contenzioso. A tutti loro verrà riservato un corso intensivo di formazione che dovrebbe portare molti docenti che hanno fatto un ricorso ad ottenere il tanto agognato posto da DS,

Chi potrà partecipare al corso intensivo per diventare DS?

Potranno partecipare al corso concorso i docenti che abbiano sostenuto almeno la prova scritta per la scorsa tornata del concorso a Dirigente Scolastico e abbiano in essere un contenzioso relativamente al mancato superamento della prova scritta o orale.

Un decreto dovrebbe arrivare a breve

Entro un mesetto dovrebbe arrivare un decreto che dovrebbe definire gli aspetti principali di questa procedura, ovvero:
• chi potrà accedere al corso intensivo di formazione (le categorie indicate nel paragrafo precedente);
• la prova finale;
• il contributo di segreteria (che deve coprire tutti i costi della procedura).

Prove previste dalla procedura

Si attendono le precisazioni del decreto, ma fin da ora si sa già che i soggetti che hanno in corso un contenzioso per il mancato superamento della prova scritta dovranno sostenere una prova scritta a risposta chiusa con un punteggio di almeno 6/10. Per chi non superato la prova orale ed ha in corso un contenzioso sarà necessario superare una prova orale con lo stesso punteggio.

Ci sarà anche una prova al termine del corso intensivo. Chi supererà tutti questi passaggi verrà inserito in coda alla graduatoria del concorso per i dirigenti scolastici del 2017.

Roberto Bosio