Concorsi scuola, si applica la riserva dei posti del 15% a chi ha fatto il servizio civile universale

Concorsi scuola, si applica la riserva dei posti del 15% a chi ha fatto il servizio civile universale

Il decreto-legge 22 aprile 2023, n. 44, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2023, n. 74, ha stabilito che “nei concorsi per l’assunzione di personale non dirigenziale indetti dalle amministrazioni pubbliche […] una quota pari al 15 per cento dei posti sia riservata a favore degli operatori volontari che hanno concluso il servizio civile universale senza demerito, ‘fermi restando i diritti dei soggetti aventi titolo all’assunzione ai sensi della legge 12 marzo 1999, n. 68, e tenuto conto dei limiti previsti dall’articolo 5, primo comma, del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3, e dall’articolo 52, comma 1-bis, del citato decreto legislativo n. 165 del 2001′”.

Il servizio civile universale

Il Decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40 ha istituito il Servizio civile Universale. Le indicazioni del ministero sono quelle di dichiarare ovviamente tra i titoli di riserva tale condizione. E’ necessario poi allegare l’attestazione scaricabile dal sito del Dipartimento delle politiche giovanili.

Roberto Bosio