Cina: cappelli colorati di un metro per gli alunni

Nella Cina orientale a Hangzhou,  capoluogo della provincia cinese di Zhejiang, hanno trovato una soluzione creativa per rispettare la distanza di un metro. Utilizzando il “fai da te” in classe tra i cartelloni colorati , i disegni appesi ai muri , i banchi , le allegre lavagne sono spuntati dei cappellini con annesso un distanziometro. L’idea , davvero originale , è nata dopo il rientro a scuola il 26 aprile.

I bambini  oltre ad indossare mascherine e guanti  , guidati dai loro insegnanti hanno creato un allegro  cappello da un metro . In questo modo per i  bambini  , che ancora non conoscono il concetto  di metro , è stato più semplice rispettare la distanza.  I cappelli sono stati realizzati con il cartone e poi dipinti dagli stessi alunni. Sui social la notizia è divenuta subito virale .

Molti insegnanti delle scuola primaria e infanzia si sono detti entusiasti nel vedere immagini in cui , per una volta , prevale la fantasia in un contesto davvero difficile. Vedremo delle immagini con gli stessi cappellini anche in Italia? Agli insegnanti italiani non resta che aspettare una data ufficiale per la riapertura delle attività a quanto pare sicuramente dopo l’estate. Dopo la riapertura anche in Italia torneranno nelle aule fantasia e creatività.

Francesco Pititto

Francesco Pititto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.