Cetificazione Unica 2021 e il punto 368: di cosa si tratta?

Cetificazione Unica 2021 e il punto 368: di cosa si tratta?

Tra le novità inserite nel modello, c’è una nuova casella, il punto 368.

Questa casella è stata inserita per indicare l’ulteriore detrazione riconosciuta al lavoratore dipendente durante il 2020, ai sensi del D.L. 3/2020, per i redditi superiori a 28.000 euro e fino a 40.000 euro.

In fase di conguaglio, nel cedolino di febbraio, molti docenti avranno trovato un importo a debito ed uno a credito come nell’esempio:

806/008 RIMBORSO CONGUAGLIO FISCALE a credito 441,52
800/669 CONGUAGLIO ART.1 DL 3/2020 scad.02/2021 a debito 500,00

Questo perchè il docente che percepiva l’ex Bonus Renzi sostituito dal DL 3/2020, che si è ritrovato in busta paga, a partire dal mese di luglio o agosto, un bonus di importo di 100 euro al mese, è stato costretto a restituirlo in fase di conguaglio in quanto il reddito complessivo superava i 28000 euro.

In questo caso come previsto dal DL 3/2020, per importi superiori a 28000 e fino a 40000 non spetta più il bonus ma una ulteriore detrazione fiscale così come indicato nella Certificazione Unica al punto 368.

Giuseppe de Tullio

Giuseppe de Tullio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *