Cattedra orario esterna ex novo, a chi spetta?

Cattedra orario esterna ex novo, a chi spetta?

La coe (cattedra orario esterna), che si forma ex novo, è quella cattedra con completamento in altra scuola che non era presente in organico nell’anno scolastico precedente. Ricordiamo che il completamento ha carattere annuale e che, fermo restando la scuola di titolarità, quella di completamento negli anni può variare.

A chi va assegnata la COE creatasi ex novo?

Se la coe si crea su posto vacante o per ampliamento di organico può andare al docente che vi arriva su trasferimento su sua esplicita richiesta. Quest’anno nella domanda di mobilità era possibile infatti esprimere la preferenza di cattedra orario esterno, con la distinzione di una coe all’interno dello stesso comune o fra comuni diversi. Nel caso in cui invece tale cattedra si crea per contrazione di organico e da Cattedra Interna diventa Cattedra esterna, questa viene assegnata all’ultimo in graduatoria di istituto cosi come recita il CCNI sulla mobilità all’art. 11 comma 8: “Qualora, a seguito di contrazione di ore nell’organico di diritto, si costituisca ex novo una cattedra orario con completamento esterno da assegnare ad uno dei docenti già titolari nella scuola ed in servizio su cattedra interna nel corrente anno scolastico, tale assegnazione avrà carattere annuale e dovrà avvenire tenendo conto della graduatoria interna d’istituto, tenendo conto che i titolari entrati a far parte dell’organico del precedente 1 settembre andranno utilmente inseriti nella relativa graduatoria”. Anche in caso di precedenza prevista dall’art. 13 comma 1 del CCNI ai punti I – III – IV – VII. il docente beneficiario ultimo in graduatoria avrà pertanto diritto all’esclusione solo per le cattedre orario esterne costituite da scuole di comuni tra loro diversi o di distretti sub comunali tra loro diversi. Nel caso in cui il completamento avvenga nello stesso comune o distretto sub comunale, il beneficiario di precedenza, ultimo in graduatoria, sarà assegnatario della COE.

Vito Carlo Castellana

Vito Carlo Castellana

Un pensiero su “Cattedra orario esterna ex novo, a chi spetta?

  1. C’è una contrazione di ore. Nella scuola ci sono due cattedre di seconda lingua, una di francese intera e una di spagnolo esterna. Chi perderà le ore della contrazione di iscrizioni? francese che è una cattedra intera o spagnolo che è uno spezzone? C’è una normativa in merito? Grazie mille per la possibile risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *