Brusaferro su focolai Covid tra i giovani: casi aumentati in 11 regioni

Brusaferro su focolai Covid tra i giovani: casi aumentati in 11 regioni

Il tema dell’aumento dei contagi tra i giovani è particolarmente rilevante ai fine del regolare ritorno sui banchi di scuola a settembre.

Alcuni focolai si sono registrati in un villaggio a Manfredonia e a Roma in un locale all’aperto. Attualmente , a livello nazionale , sono 1.390 i positivi al test individuati nelle ultime 24 ore mentre le vittime registrate sono 25.

Il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro nel corso di una conferenza stampa finalizzata al monitoraggio del Ministero della Salute ha affermato: “i dati, che confermano quelli di diversi studi internazionali, evidenziano che i vaccini di cui disponiamo sono estremamente efficaci nel prevenire le forme gravi della malattia, se viene completato il ciclo vaccinale, mentre hanno una buona efficacia nella prevenzione delle infezioni”.

Allo stesso modo , introducendo alcune possibili misure da intraprendere , ha aggiunto: “accelerare il più possibile nella campagna vaccinale, e allo stesso tempo mantenere le misure di distanziamento e protezione indicate dagli esperti finché non si sarà raggiunta una copertura sufficiente”

Per quanto riguarda il monitoraggio delle diverse regioni Brusaferro ha dichiarato : “undici regioni o province autonome vedono casi in aumento negli ultimi 7 giorni – la curva dei casi viaggia a livelli bassi ed è in decrescita ma il dato va letto confrontandolo con quello della della settimana precedente: la scorsa settimana c’era una decrescita si era fermata, ora vediamo più regioni che che hanno cominciato una lieve ricrescita”.

Francesco Pititto

Francesco Pititto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.