Assunzioni GPS 1° fascia, presa di servizio il primo settembre

Assunzioni GPS 1° fascia, presa di servizio il primo settembre

In queste ore gli uffici scolastici provinciali (o ambiti territoriali) stanno pubblicando gli esiti della procedura straordinaria di immissioni in ruolo da GPS I fascia (più elenchi aggiuntivi). Gli esiti sono stati pubblicati sui siti internet dei vari ambiti territoriali ed in alcuni casi i candidati hanno ricevuto una mail di individuazione. 

Assegnazione e rinuncia alla sede assegnata

Secondo il DM 242 del 30 luglio 2021, l’assegnazione – in questa fase – di una delle sedi indicate nella domanda presentata entro il 21 agosto preclude il conferimento delle supplenze “semplici” a meno che si effettui una rinuncia che deve pervenire “entro il termine indicato dall’ufficio territorialmente competente”.

Per effettuare l’eventuale rinuncia bisogna fare riferimento agli avvisi pubblicati dai diversi ambiti provinciali. Si tratta comunque di tempi molto stretti (poco più di 24 ore dalla pubblicazione degli esiti). Ovviamente le rinunce o mancate prese di servizio dovrebbero portare a nuove immissioni in ruolo con questa modalità.

Presa di servizio

I docenti individuati dovranno prendere servizio nella scuola assegnata il primo settembre del 2021. La mancata presa di servizio può comportare la decadenza del contratto. Si può differire la presa di servizio per una serie di casi contemplati dalla normativa – come maternità, malattia o infortunio…

Ovviamente se entreremo in servizio dopo il primo settembre, il pagamento dello stipendio partirà dalla data di presa del servizio.

Stipula del contratto e controlli

I Dirigenti scolastici dovranno comunque effettuare i dovuti controlli sulla regolarità dei titoli e servizi dichiarati all’atto dell’inserimento in prima fascia o negli elenchi aggiuntivi. L’Amministrazione può disporre, in autotutela, in qualsiasi momento, con provvedimento motivato, l’esclusione dei candidati non in possesso dei requisiti di ammissione alla graduatoria in cui sono stati inseriti.

Roberto Bosio

Roberto Bosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *