Assegnazione provvisoria, chi la può chiedere?

Assegnazione provvisoria, chi la può chiedere?

Lunedì 29 giugno, dovrebbe esserci la pubblicazione degli esiti della mobilità dei docenti. Dopo questa data dovrebbe partire la procedura per chiedere l’assegnazione provvisoria. L’art. 7 del CCNI delle utilizzazioni assegnazioni ci dice chi può chiedere l’assegnazione.

  • ricongiungimento ai figli o ai figli affidati di minore età con provvedimento giudiziario;
  • ricongiungimento al coniuge o alla parte dell’unione civile o al convivente, ivi compresi parenti o affini, purché la stabilità della convivenza risulti da certificazione anagrafica;
  • gravi esigenze di salute del richiedente comprovate da idonea certificazione sanitaria;
  • ricongiungimento al genitore

L’assegnazione provvisoria non può essere chiesta nel comune dove si è già titolari tranne che nei comuni divisi in sub distretti per coloro che si avvalgono delle precedenze previste dal CCNI

PRECISAZIONI

E’ possibile ricongiungersi anche ad un fratello/sorella.

Non è necessario il requisito della residenza in comune per ricongiungersi al coniuge, ai figli o ai genitori. Fondamentale è la residenza della persona a cui si ricongiunge che deve essere in quella sede da almeno tre mesi.

In caso di ricongiungimento al coniuge o alla parte dell’unione civile o al convivente destinatario di nuovo lavoro o che lavora fuori provincia si prescinde dall’iscrizione anagrafica da almeno tre mesi.

PER QUALI POSTI E’ POSSIBILE CHIEDERE L’ASSEGNAZIONE?

Si può chiedere oltre che per il posto di titolarità anche per le altre discipline per le quali si possieda il titolo di abilitazione, nel caso del sostegno della specializzazione e, se superato l’anno di prova con conferma in ruolo, anche per altri ordini di scuola.

Ovviamente chi è titolare su posti di sostegno, per poter chiedere posto comune deve aver terminato il vincolo quinquennale su tale tipologia di posto.

CCNI UTILIZZAZIONI ASSEGNAZIONI PROVVISORIE TRIENNIO 2019 – 2020

Guido Ferrari

Guido Ferrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.