Aggiornamento GPS, risposta alle domande frequenti

Chi può inserirsi in GPS?

Tutti quelli che hanno un titolo di studio (laurea magistrale, laurea specialistica o laurea vecchio ordinamento, ma anche diploma) compreso degli eventuali esami integrativi richiesti in base alla normativa vigente. Per inserirsi nelle GPS in questa tornata non è richiesto il possesso dei 24 CFU. A questo link potete trovare un motore di ricerca che vi può aiutare a capire.

Chi è già iscritto nella o nelle precedenti GPS e non fa domanda per aggiornare la propria posizione, viene depennato dalla/e graduatoria/e cui era iscritto?

No. E’ confermato con il punteggio con cui figurava nel biennio 2022/24.

Bisogna allegare dei documenti alla domanda di inserimento o aggiornamento delle GPS?

La domanda è un’autodichiarazione, per cui non vanno inseriti i documenti. Questi verranno chiesti dalle scuole in cui svolgerete il primo servizio dopo l’aggiornamento delle domande.

Possono essere dichiarati titoli con riserva di conseguimento oltre la data di scadenza?

Gli unici casi in cui si può dichiarazione il possesso di un titolo con riserva riguarda chi sta frequentando il TFA sostegno o i 30 CFU per i già abilitati/specializzati. Il nostro consiglio è quello di non inserirsi con riserva per corsi che non avete ancora iniziato a frequentare, come i percorsi abilitanti da 30, 36 o 60 CFU che devono ancora partire.

Appartengo ad una classe di concorso che è stata accorpata. Cosa devo fare?

Premettiamo che si tratta in gran parte di ipotesi. L’unica cosa certa è che il sistema ha mantenuto la precedente suddivisione in classi. Vi invitiamo a non inserire il servizio pregresso (quello relativo agli anni prima dell’anno scolastico 22/23) anche con la nuova classe di concorso in cui potete insegnare. Per il biennio oggetto di aggiornamento/inserimento, dovete inserire il servizio una volta sola, indicando la classe di concorso in cui avete effettivamente lavorato. In altre parole dovrete fare come avete fatto in passato, sarà la macchina a ricalcolare il punteggio.

Esempio: ho insegnato nello scorso biennio nella classe A022 (italiano, storia e geografia alle medie). Inserirò i due servizi una volta sola con questa classe di concorso, sarà poi compito del ministero valutare il punteggio.

Sono abilitato/a in una classe di concorso che è stata accorpata. Cosa devo fare?

A nostro avviso dovrai inserirti in prima fascia (TAB. 3) anche per l’altra classe di concorso, se eri già inserito/a in prima fascia per una cdc. Resta da capire quale voce si dovrà scegliere all’atto dell’inserimento in prima fascia (non conosciamo ancora come funzionerà l’istanza).

Se devi inserirti per la prima volta in prima fascia considera che devi dichiarare tutti i titoli valutabili che rientrano in questa tabella e che avevi dichiarato quando ti sei inserito in seconda fascia.

Titolo di servizio, cosa devo dichiarare?

I servizi vanno dichiarati non fino al termine del contratto (30 giugno o 31 agosto), ma fino all’ultimo giorno di apertura dell’istanza di aggiornamento inserimento nelle GPS. Tutti quelli che hanno preso di servizio nel mese di settembre o ottobre, hanno comunque superato i 180 giorni di servizio e quindi otterranno il punteggio massimo (12 punti) per un anno di servizio. Dichiarare il servizio svolto da fine a aprile a fine giugno in questi casi è totalmente inutile.

Ho svolto servizio su sostegno e sulla materia per 180 giorni, quanti punti mi spetteranno?

Il sistema non dovrebbe attribuire più di 12 punti per classe di concorso per anno scolastico lavorato, qualsiasi sia la combinazione di servizio effettuata.

Roberto Bosio