Abilitazioni: sono di ruolo, ma vorrei passare su altra cattedra, mi conviene fare il concorso?

Abilitazioni: sono di ruolo, ma vorrei passare su altra cattedra, mi conviene fare il concorso?

Questa è una domanda ricorrente a cui abbiamo risposto nei giorni del concorso. Ovviamente non si può dare una risposta univoca, ed è necessario spiegare diverse cose perché chi si trova davanti a questo dilemma faccia una scelta consapevole.

Premessa necessaria

Molti di voi lo sanno, ma visto che non so chi leggerà questo post, non posso fare a meno di spiegare che questo concorso ordinario non è abilitante. Chi supera le prove della procedura non è abilitato. Per avere in tasca un’ulteriore abilitazione sarà necessario prendere il posto che mi verrà dato in sede di immissione – e superare il percorso abilitante – e quindi fare almeno un anno nel nuovo posto.

Possibilità che cambino le carte in tavola? Nella scuola non si può mai dire ma la possibilità è estremamente remota.

Entriamo nel campo delle ipotesi

Un altro aspetto da tenere in considerazione è che, molto probabilmente, il ministero non permetterà di tenere in caldo il posto di ruolo, per cui non sarà possibile ricorrere all’istituto della supplenza art. 36. Come recita il titolo di questo paragrafo, si tratta ancora di un’ipotesi, che si regge su quanto è successo lo scorso settembre ad alcuni nostri iscritti.

Quando sarà chiaro il quadro? Probabilmente a ridosso delle immissioni in ruolo. Ma potrebbe anche accadere che il ministero non prenda posizioni ufficiali, ma trasmetta agli USR di comportarsi in questo modo…

Quando potrò fare mobilità?

Il primo anno successivo alle immissioni in ruolo mi verrà attribuito un contratto a tempo determinato. Non si potrà chiedere la mobilità, e molto probabilmente nemmeno assegnazione/utilizzazione. Dovete quindi prevedere di restare nel posto che vi verrà assegnato – se non prendete il che vi toccherà non vi verrà data una seconda possibilità -, nella regione per cui avete fatto domanda, almeno per due anni…

Il nostro consiglio

Nella maggior parte dei casi, il presente concorso ordinario non sembra quindi essere una buona scelta per chi è già di ruolo. Visto che il sistema delle abilitazioni dovrebbe valere per il presente e per il futuro, il nostro consiglio per la maggioranza non può che essere quello di ottenere una seconda abilitazione con 30 CFU e poi fare domanda di mobilità. In questo modo si potrà finire solo in scuole che abbiamo scelto, e non nei posti che ci verranno assegnati dall’USR…

Roberto Bosio