24 CFU, sono ancora indispensabili per partecipare a concorsi, graduatorie e TFA sostegno?

24 CFU, sono ancora indispensabili per partecipare a concorsi, graduatorie e TFA sostegno?

In questi giorni ci arrivano molte domande sull’accesso alla professione insegnante. Domande alle quali non sappiamo/non possiamo rispondere.

Accesso alla professione insegnante

Fino ad ora si poteva fare il primo accesso alle graduatorie, così come si poteva partecipare ai concorsi ordinari ed alla selezione per il TFA di sostegno solo se si avevano i famigerati 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

Il governo ed il ministero hanno però già più volte affermato che è in preparazione un decreto che modificherebbe l’accesso alla professione insegnante, che prevede tra l’altro un superamento dei 24 CFU.

Aggiornamento delle GPS

A questo bisogna poi aggiungere che non è ancora chiaro se ci sarà o meno l’aggiornamento delle GPS – e quindi anche delle graduatorie d’istituto – potrebbe slittare al prossimo anno. D’altra parte ci vorranno diversi mesi prima di arrivare all’iscrizione al prossimo ciclo del TFA e ad un’eventuale nuova tornata di concorsi ordinari.

E quindi?

Viste le informazioni in nostro possesso, fatichiamo a consigliare a chi non ha ancora ottenuto i 24 CFU di impegnarsi su questa strada. Il rischio è di spendere circa 500 euro per ottenere un pezzo di carta che potrebbe non servire a nulla. Non possiamo però escludere che ci sia un provvedimento ministeriale che porti all’aggiornamento delle GPS con le vecchie regole e che non ci sia il tempo per ottenere all’ultimo momento questa certificazione…

Roberto Bosio

Roberto Bosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.